Camminare

Passeggiate, escursioni a piedi, alpinismo: in Alta Pusteria tutto ciò è possibile. Chi ama i sentieri circolari qui non avrà che l’imbarazzo della scelta tra percorsi frontalieri e faticosi itinerari d’alta quota, verso l’Alto Adige o la vicina valle di Defereggen. Nel cuore dell’Alta Pusteria si apre la romantica e selvaggia valle di Villgraten con le sue imponenti fattori abbarbicate sui pendii come nidi di rondine. Il visitatore esterrefatto cammina nella natura selvaggia circondato dal paesaggio incontaminato della Alpi. “Rimanere tranquilli” si dice da queste parti e ancora: “No vogliamo il turismo di massa”. Non c’è da stupirsi dunque se la valle di Villgraten è il punto di partenza di due sentieri che hanno ottenuto importanti onorificenze: il “Thurntaler Rundwanderweg” a Außervillgraten e il “Bonner Höhenweg” a Innervillgraten.

Paradiso di camminare Golzentipp
Con la funivia al paradiso per camminare, attraverso i rifugi „Kutteschupfen“ al Golzentipp con bella vista nelle montagne. Godere il sole mentre i bambini giochiamo al campo di gioco naturale. Al Golzentipp è qualcosa per tutti. Non si può dimenticare di entrare al ristorante Conny Alm con grande terrazza di sole.
http://www.obertilliacher-bergbahnen.com/sommer/it/

Steineckenalm
L’escursione alla Steineckenalm inizia a Liesing (sotto la chiesa) o tra Liesing e Klebas nel “Liesingergraben”. Da lì, il sentiero conduce a sud lungo il Klebasbach fino al fiume Gail. Dopo aver attraversato il fiume Gail oltre il ponte, un ripido sentiero conduce ripidamente fino alla Steineckenalm, dove si può godere di una splendida vista sulla valle superiore della Lesachtal

Porzehütte e Tilliacher Joch
Incastonato sotto la magica cima della montagna Porze è il bellissimo Klapfsee che può essere raggiunto in auto dalla valle. Da lì, una via conduce al rifugio Porzehütte dove potrete concedervi cibi e bevande tradizionali. Un altro obiettivo è il Tilliacher Joch, il confine tra Austria e Italia, con una fantastica vista del territorio italiano!

Un’attrattiva particolare
Un’autentica attrattiva per chi ama le grandi traversate e la storia è sicuramente il sentiero carnico d’alta montagna o “Via della pace” tra Sillian e Arnoldstein. Tra l’ottava e l’undicesima tappa termina un tratto da 150 km costeggiato da 11 rifugi e 30 vette facili. 100 anni fa la zona è stata scenario di un sanguinoso conflitto ad alta quota. Ancora oggi sono visibili i resti delle vecchie postazioni, le caverne rocciose e i cimiteri dei soldati, testimonianza della violenta guerra e dei terribili anni tra il 1915 e l 1918. Qui migliaia di uomini hanno combattuto fino alla fine in estate e in inverno, tra i 2.000 e i 2.700 m, caricando enormi quantità di munizioni e di armi e vivere in condizioni sfavorevoli in alloggi di emergenza. Le parti di sentiero distrutte nel corso dei secoli sono state ricostruite dal 1974, diventando l’unica strada di collegamento utilizzata oggi dagli amanti della montagna di tutto il mondo per ritrovarsi.
 

Hotel ANDREAS***S Estate a Obertilliach